“IO >> SIAMO: NON C'E' UN IO SENZA SIAMO NON C'E' CITTA' SE NON E' DI TUTTI”

Cari amici,

in questi giorni dovrebbe arrivare la convocazione per i Congressi della Margherita della città di Milano. La nota scaricabile dal link “volantino congresso” vuole servire per dare a tutti spunti di dibattito utilizzabili a livello di zona e cittadino, in un tempo impegnativo sia sul piano politico-partitico nazionale che su quello civico-amministrativo locale. Invito tutti ad essere presenti a questi appuntamenti.

Poiché ho dato la mia disponibilità alla Presidenza/Segreteria della Margherita cittadina segnalo a quanti intendono sostenermi che per raggiungere il risultato occorre:

*partecipare al Congresso della propria Zona (vedi calendario nella sezione agenda-la Zona di appartenenza può essere individuata in fondo al certificato delle elezioni politiche sotto la voce Circoscrizioni) e farsi eleggere come delegato al Congresso cittadino. In quella sede si rinnova anche la Direzione locale.

*partecipare al Congresso cittadino del 10 marzo e in quella sede votarmi, con la lista di riferimento.

Milano ha bisogno che ambiti di dibattito culturale e politico si rianimino: questa è un'occasione importante a cui certo anche tu, ognuno di voi, vorrà dare il proprio contributo.

Il percorso verso il Congresso cittadino, con la mia ipotesi di candidatura a Presidente, è iniziato bene.

Ci eravamo infatti posti un obiettivo pretenzioso ed è stato raggiunto: abbiamo raccolto ( e poi superato) le 100 firme minime necessarie per la candidatura alla Presidenza /Segreteria milanese della Margherita in soli 3 giorni lavorativi. Visto che stiamo cercando un rilancio anche organizzativo della Margherita milanese questa tempestività mi pare un segnale a nostro favore, oltre che un gesto di simpatia e fiducia nei miei confronti.

Confermo il mio impegno per:
  • una discontinuità e innovazione rispetto alla gestione organizzativa del Partito di questi anni,
  • un confronto non subalterno ai DS nel percorso che ci porterà all'obbiettivo del Partito Democratico,
  • l'individuazione di precise priorità programmatiche per la città.
Credo inoltre che gli organi eletti - il Presidente e la squadra, chiunque essi siano - debbano diventare i primi titolari della rappresentanza partitica - da far valere con energia anche sui mass-media- evitando le ambiguità degli scorsi anni.

Resto disponibile ad incontrare amici e sostenitori e a dialogare via mail (paolo.danuvola@alice.it) sulla base degli Appunti programmatici inseriti nel link di questa pagina.
Grato dell'attenzione. Arrivederci.

Paolo Danuvola
PRESENTAZIONE AGENDA
I MIEI 5 ANNI IN  REGIONE
CONTATTI
MATERIALE  ELETTORALE
PERCHE' IN POLITICA
VOLANTINO  CONGRESSO
IMPEGNI PRECISI